Star Trek: Insurrezione

La direttrice: Jonathan Frakes
Scrittore: Michael Piller
Fondamentale; PG; 105 minuti
Pubblicazione: 12/98
Lancio: Patrick Stewart, Jonathan Frakes, Brent Spiner, LeVar Burton, Michael Dorn, Gates McFadden, Marini Sirtis, F. Murray Abraham, Donna Murphy e Anthony Zerbe

Sin dal debutto della serie negli anni '60, Star Trek ha operato secondo una logica interiore che fonde l'eroismo intergalattico con una strana interpretazione del futurismo che ha donne di alto rango della Flotta Stellare che esplorano i confini dell'universo in minigonne. Insurrezione , il nono Star Trek film, è ambientato nello spazio profondo su un pianeta i cui abitanti neo-luddisti non invecchiano, un luogo di pace rustico che assomiglia al paradiso? o l'America bianca e borghese. A volte può essere difficile dire se il futuro è lungimirante o regressivo. Il coraggioso capitano Jean-Luc Picard (Stewart) è costretto a ribellarsi alla Federazione per proteggere l'innocente e senza età Ba'Ku da un trasferimento forzato per mano del malvagio popolo Son'a. Maestoso, umano e fantastico, Star Trek: Insurrezione è un bel film, anche se stereotipato. Stewart, l'attore shakespeariano trasformato in TV, offre una performance tipicamente degna di nota, sostenuta dalla vivace interazione con Data (Spiner).



cos'è un acro quadrato

.com/ipea/0/7/7/1/4/1/A0771411.html