Manga e Anime: L'invasione giapponese

I fumetti e i cartoni giapponesi, con la loro arte audace e trame complesse, hanno catturato i cuori e l'immaginazione di un pubblico mondiale.

di Jennie Wood

Primo lungometraggio anime

I divini guerrieri marini di Momotaro , il primo lungometraggio anime, è uscito nel 1945.





Link correlati

  • Un glossario internazionale di termini comici
  • Biografie di personaggi animati e dei loro creatori
  • Cronologia dei fumetti
  • Enciclopedia: fumetti
  • Top Ten: Personaggi immaginari con i guadagni più alti




Figura in stile manga

Figura in stile Manga
Credito immagine: arrivato

Manga e anime erano i pilastri della cultura pop giapponese molto prima che la forma d'arte si diffondesse in Occidente. In effetti, il termine manga risale alla fine del XVIII secolo in Giappone, ma questo tipo di fumetti non ha iniziato a guadagnare popolarità negli Stati Uniti fino agli anni '60, quando la popolare serie di anime giapponesi Astro Boy è stata importata negli Stati Uniti. Nel 2007 , tuttavia, il mercato degli anime nei soli Stati Uniti aveva raggiunto un valore di circa 4,35 miliardi di dollari. Questo numero si è stabilizzato nel 2010 a un più modesto 400 milioni, secondo l'Organizzazione giapponese per il commercio estero.

L'ascesa di Manga e Anime

Manga è il termine giapponese per i fumetti. La parola fu usata per la prima volta nel 1798 per descrivere il libro illustrato Shiji no yukikai . Il termine si presentò di nuovo nel 1814 come titolo di Aikawa Minwa's Manga Hyakujo e Hokusai Manga , libri che contenevano disegni dell'artista Hokusai.

I manga moderni si sono sviluppati in mezzo a un'esplosione di creatività artistica durante l'occupazione statunitense del Giappone, dal 1945 al 1952. Durante l'occupazione, le truppe statunitensi introdussero in Giappone fumetti e cartoni animati americani, come Topolino, Betty Boop e Bambi, ispirando gli artisti giapponesi a sviluppare il proprio stile di fumetti. Il fumettista giapponese, Osamu Tezuka, conosciuto come il Dio dei Manga e il Padrino degli Anime, ha inventato i caratteristici grandi occhi prominenti sia nei manga che negli anime. La sua serie manga, Astro ragazzo , è diventata la prima serie televisiva giapponese a incarnare l'estetica che è diventata nota in tutto il mondo come anime. La serie è stata trasmessa per la prima volta in Giappone nel 1963.

L'anime, pronunciato 'ani-may', si riferisce all'animazione originaria del Giappone. Durante gli anni Sessanta, Astro ragazzo è diventata la prima serie anime ad essere trasmessa al di fuori del Giappone. Negli anni '70 e '80, altri adattamenti di anime hanno fatto scalpore nei mercati esteri. Due di quelle serie, Robotech e Blazer stellati introdotto temi maturi. Blazer stellati , trasmesso per la prima volta negli Stati Uniti nel 1979, ha affrontato con previdenza molti problemi seri prima che diventassero problemi globali, come l'inquinamento da radiazioni, le piogge acide e il riscaldamento globale. Nella prima stagione dello show, gli umani sono stati costretti a spostarsi sottoterra per evitare le radiazioni. Blazer stellati è stata anche la prima popolare serie anime doppiata in inglese con una trama che richiedeva che gli episodi fossero mostrati in ordine.

L'appello di massa del manga

Nei paesi di lingua inglese, manga è un termine generico per tutti i romanzi grafici e i fumetti originariamente pubblicati in Giappone. I manga vengono letti in fumetti serializzati, riviste mensili o graphic novel. Tutti i formati sono disponibili in traduzione inglese, i graphic novel, tuttavia, sono i più comuni e si possono trovare sia nelle principali catene di librerie che nelle fumetterie locali. Le graphic novel sono solitamente presentate in 'stile manga', ovvero un formato da destra a sinistra.

Mentre i graphic novel stanno guadagnando più rispetto con gli editori e più attenzione a Hollywood, la maggior parte degli americani pensa ancora alle strisce dei giornali e ai supereroi quando sentono la parola 'fumetti'. Inoltre, negli Stati Uniti, i creatori, gli scrittori, gli artisti e i lettori di fumetti sono ancora prevalentemente di sesso maschile. In confronto, in Giappone, il manga è estremamente popolare tra maschi e femmine. Persone di tutte le età e di tutti i ceti sociali spendono miliardi di dollari in Giappone ogni anno in manga. Parte del motivo è che i manga hanno qualcosa per tutti, con ogni genere immaginabile rappresentato. Ad esempio, il popolare Pokémon la serie è adatta ai bambini. Ci sono manga diretti a ogni genere o per un pubblico maturo, e ci sono libri con trame complesse e profondità emotiva. C'è anche varietà in termini di lunghezza. Una serie può andare da due volumi a 20.

L'ampia gamma di manga fa appello anche a una vasta gamma di artisti e scrittori. Ad esempio, nel 2004, la musicista rock Courtney Love ha collaborato con D.J. Milky, Ai Yazawa e Misaho Kujiradou nella serie, principessa ai . Ai significa 'amore' in giapponese e la serie è stata ispirata dalla vita di Courtney Love e dalla sua relazione con Kurt Cobain. Il manga, che consente ai personaggi di mostrare le proprie emozioni in modo chiaro e senza inibizioni, era uno sbocco ideale per l'Amore schietto e controverso. Diversi volumi di principessa ai sono stati pubblicati.

Le caratteristiche del manga

Sebbene copra una vasta gamma di generi e ogni artista abbia il proprio stile, il manga ha un aspetto distinto. Un'esibizione aperta di emozione è solo una caratteristica. Le emozioni sono spesso esagerate per scopi comici, come una vena che fuoriesce dalla fronte di un personaggio per mostrare stress, o gocce di sudore per indicare preoccupazione. Un altro esempio è quando i personaggi hanno gli occhi a 'X' per mostrare che sono stati storditi o si sono ammalati.

Manga e anime sono disegnati nello stesso stile artistico. I disegni sono in genere fatti a penna e inchiostro, con un'enfasi sulle linee pulite. La maggior parte dei personaggi ha occhi molto grandi a forma di mandorla e altre parti del corpo sproporzionate. Sia gli anime che i manga sono influenzati dalla calligrafia e dalla pittura giapponesi, in cui viene utilizzato un pennello rotondo a inchiostro per produrre tratti spessi.

Allargare la nostra comprensione della cultura giapponese

La popolarità di anime e manga ha aiutato gli occidentali ad acquisire una più ampia comprensione della cultura giapponese. I fan ora raccolgono le loro serie anime preferite su DVD. A differenza del VHS, il formato DVD offre ai fan la possibilità di guardare lo spettacolo in lingua giapponese originale con i sottotitoli o la versione doppiata in inglese. I DVD offrono anche ai fan la possibilità di provare le versioni non tagliate. Alcune modifiche ai riferimenti culturali si sono verificate in precedenti spettacoli di anime come Voltron fare appello alla cultura non giapponese. I DVD danno ai fan la possibilità di vedere i riferimenti giapponesi originali.

Convegni di anime come Anime Expo, Otakon e JACON, sono iniziati nei primi anni '90 e si tengono attualmente ogni anno nelle città di Europa, Asia e America. Molti partecipanti alla convention prendono parte a cosplay in cui si travestono da personaggi di anime. Artisti giapponesi, doppiatori, registi e musicisti sono invitati alle convention. College, scuole superiori e centri comunitari hanno iniziato a ospitare club di anime, come un modo per condividere ed esibire anime e manga. Man mano che la popolarità di manga e anime continua a crescere, aumenta anche la conoscenza e la comprensione della cultura giapponese da parte del mondo.

.com/entertainment/books/manga-anime.html