Isole perdute del mondo

Guida del viaggiatore alle isole deserte per quando davvero, veramente voglio stare da solo

di Borgna Brunner
Foto del Dr. Dick Williams, fornita dal Southwest Volcano Research Center

Il fumo si alza dal vulcano dell'isola McDonald.



in arrivo

Isola di Clipper:
Laguna Blu e Tana dei Pirati

Isola di Navassa:
L'isola della bellezza incontaminata e il Guano Act del 1856

noi 50 mappa dello stato

Isole Heard e McDonald:
Fuoco e ghiaccio

Isola Howland:
Isola del mistero di Earhart

Isola Bouvet:
Il punto più remoto della Terra

Questa guida è per quelli di voi che vogliono davvero allontanarsi da tutto. Se pensi che significhi una settimana a Nantucket o anche alle Galapagos, sei nel posto sbagliato. Quello di cui stiamo parlando qui è il vero isolamento? Non solo un'assenza di altri turisti, ma di tutti. Niente servizi, niente hotel, niente di niente.

Non ci sono posti veramente solitari sulle grandi masse continentali della Terra. I pacchetti turistici con nomi come 'Mongolia magica' inviano folle nelle steppe aride, gli ingorghi del traffico intasano Timbuktu e le distese più desolate del Sahara algerino ora brulicano di trafficanti di armi. L'unica speranza per un piccolo puntino sulla Terra che è tutto tuo per un po' è un'isola che è stata persa, abbandonata o dimenticata dalla civiltà.

Ma c'è un prezzo da pagare per questo tipo di privacy. Potrebbe essere necessario noleggiare un elicottero, sopportare temperature estreme e abitanti ostili (ma non umani), scalare scogliere pericolose, navigare in barriere coralline insidiose o superare i banchi di lava? trovare un po' di pace e tranquillità lontano da 6 miliardi di altri umani richiede misure straordinarie.

Se questa guida sembra invitarti nel modo in cui a di Frommer o una brochure di Club Med no, quindi continua a leggere? Stai per conoscere la crme de la crme delle isole deserte. C'è un'isola per ogni personalità, che tu sia un amante della natura o un appassionato di storia, un adoratore del sole o un cercatore di avventura. La nostra offerta comprende, tra le altre cose, isole norvegesi (senza norvegesi), isole australiane (senza australiani) e isole francesi dove non è necessaria una parola di francese.

Innanzitutto, una risposta alla domanda più frequente tra la nostra razza di viaggiatori: 'se fossi bloccato su un'isola deserta e potessi portare una cosa, quale dovrebbe essere?' Ti consigliamo di saltare l'estenuante processo decisionale coinvolto nella scelta dei tuoi dieci CD preferiti di tutti i tempi o di decidere tra Guerra e Pace e Ricordo di cose passate. Non c'è pericolo di annoiarsi su queste isole, nessuna possibilità di rimanere bloccati seduti sotto una palma, a fissare un orizzonte infinito. E cancella la parola 'incagliato' dal tuo vocabolario? I nostri viaggiatori descriverebbero il loro stato come 'trasportati'. . . o 'consegnato'.

Pagina successiva
Isola di Clipperton
.com/spot/desertisland1.html