Lingue parlate in ogni paese del mondo

L'elenco (ufficiale) delle lingue

Ci sono molte lingue nel mondo. Un sacco. Ethnologue, la più grande autorità sulle lingue sul web, stima che ci siano oltre 7.000 lingue parlate nel mondo. Ci sono anche molti diversi sistemi di scrittura, anche se non li tratteremo qui. Anche questo non è completo con parlanti bilingue o parlanti di lingue in via di estinzione, o parlanti di lingue relativamente nuove come l'esperanto che non sono le lingue principali di nessuna comunità.



Assicurati di controllare il nostro elenco di lingue più popolari del mondo per vedere quale lingua ha il maggior numero di parlanti nativi (suggerimento: è il cinese mandarino) tra la popolazione mondiale. Offriamo anche un po' più di contesto sulle diverse famiglie linguistiche e su come distinguiamo le lingue.

Il Factbook mondiale della CIA

L'elenco qui presentato proviene dal CIA World Factbook, una fonte di dati ampiamente riconosciuta sui paesi di tutto il mondo. La tabella seguente elenca la lingua ufficiale di ciascun paese, se ce n'è una, così come le altre lingue parlate. Nei paesi selezionati viene indicata anche la percentuale della popolazione che parla ciascuna lingua. Questo copre tutte le principali lingue riconosciute in ogni paese.

NazioneLingue riconosciute

Afghanistan

Persiano afgano o dari (ufficiale) 77% (il dari funziona come lingua franca), pashto (ufficiale) 48%, uzbeko 11%, inglese 6%, turkmeno 3%, urdu 3%, pashayi 1%, nuristani 1%, arabo 1%, Balochi 1% (stima 2017)

Albania

98,8% albanese (ufficiale - derivato dal dialetto Tosk), 0,5% greco, altro 0,6% (inclusi macedone, rom, valacco, turco, italiano e serbo-croato), 0,1% non specificato (stima 2011)

Algeria

arabo (ufficiale), francese (lingua franca), berbero o tamazight (ufficiale); i dialetti includono Kabyle Berber (Taqbaylit), Shawiya Berber (Tacawit), Mzab Berber, Tuareg Berber (Tamahaq)

Andorra

catalano (ufficiale), francese, castigliano, portoghese

Angola

Portoghese 71,2% (ufficiale), Umbundu 23%, Kikongo 8,2%, Kimbundu 7,8%, Chokwe 6,5%, Nhaneca 3,4%, Nganguela 3,1%, Fiote 2,4%, Kwanhama 2,3%, Muhumbi 2,1%, Luvale 1%, altro 3,6% (stima 2014)

Antigua e Barbuda

Inglese (ufficiale), creolo di Antigua

Argentina

Spagnolo (ufficiale), italiano, inglese, tedesco, francese, indigeno (Mapudungun, Quechua)

Armenia

Armeno (ufficiale) 97,9%, curdo (parlato dalla minoranza yazida) 1%, altro 1% (stima 2011)

Australia

Inglese 72,7%, mandarino 2,5%, arabo 1,4%, cantonese 1,2%, vietnamita 1,2%, italiano 1,2%, greco 1%, altro 14,8%, non specificato 6,5% (stima 2016)

Austria

Tedesco (ufficiale a livello nazionale) 88,6%, turco 2,3%, serbo 2,2%, croato (ufficiale nel Burgenland) 1,6%, altro (include sloveno, funzionario nella Carinzia meridionale e ungherese, ufficiale nel Burgenland) 5,3% (stima 2001)

Azerbaigian

Azero (Azeri) (ufficiale) 92,5%, russo 1,4%, armeno 1,4%, altro 4,7% (stima 2009)

Bahamas

Azero (Azeri) (ufficiale) 92,5%, russo 1,4%, armeno 1,4%, altro 4,7% (stima 2009)

Bahrein

Arabo (ufficiale), inglese, farsi, urdu

Bangladesh

Bangla 98,8% (ufficiale, noto anche come bengalese), altro 1,2% (stima 2011)

Barbados

Inglese (ufficiale), Bajan (lingua creola a base inglese, ampiamente parlata in ambienti informali)

Bielorussia

Russo (ufficiale) 70,2%, bielorusso (ufficiale) 23,4%, altro 3,1% (include piccole minoranze di lingua polacca e ucraina), non specificato 3,3% (stima 2009)

Belgio

Olandese (ufficiale) 60%, francese (ufficiale) 40%, tedesco (ufficiale) meno dell'1%

Belize

Inglese 62,9% (ufficiale), spagnolo 56,6%, creolo 44,6%, Maya 10,5%, tedesco 3,2%, Garifuna 2,9%, altro 1,8%, sconosciuto 0,3%, nessuno 0,2% (non può parlare) (stima 2010)

Benin

Francese (ufficiale), Fon e Yoruba (vernacoli più comuni nel sud), lingue tribali (almeno sei maggiori nel nord)

Bhutan

Sharchhopka 28%, Dzongkha (ufficiale) 24%, Lhotshamkha 22%, altro 26% (include lingue straniere) (stima 2005)

Bolivia

Spagnolo (ufficiale) 60,7%, Quechua (ufficiale) 21,2%, Aymara (ufficiale) 14,6%, Guarani (ufficiale) 0,6%, altre lingue native 0,4%, lingue straniere 2,4%, nessuna 0,1% (stima 2001)

Bosnia Erzegovina

Bosniaco (ufficiale) 52,9%, serbo (ufficiale) 30,8%, croato (ufficiale) 14,6%, altro 1,6%, nessuna risposta 0,2% (stima 2013)

Botswana

Setswana 77,3%, Sekalanga 7,4%, Shekgalagadi 3,4%, inglese (ufficiale) 2,8%, Zezuru / Shona 2%, Sesarwa 1,7%, Sembukushu 1,6%, Ndebele 1%, altro 2,8% (stima 2011)

Brasile

immagini dei 50 stati

Portoghese (lingua ufficiale e più parlata)

Brunei

Malese (Bahasa Melayu) (ufficiale), Bahasa Inggeris, dialetti cinesi

Bulgaria

Bulgaro (ufficiale) 76,8%, turco 8,2%, rom 3,8%, altro 0,7%, non specificato 10,5% (stima 2011)

Burkina Faso

Francese (ufficiale), lingue native africane appartenenti alla famiglia sudanese parlate dal 90% della popolazione

Burundi

Kirundi solo il 29,7% (ufficiale); francese solo 0,3% (ufficiale); Swahili solo 0,2%; solo inglese 0,1% (ufficiale); Kirundi e francesi 8,4%; Kirundi, francese e inglese 2,4%, altre combinazioni linguistiche 2%, non specificato 56,9% (stima 2008)

nota: i dati rappresentano le lingue lette e scritte da persone di età pari o superiore a 10 anni; Kirundi parlato è quasi universale

Cambogia

Khmer (ufficiale) 96,3%, altro 3,7% (stima 2008)

Camerun

24 principali gruppi linguistici africani, inglese (ufficiale), francese (ufficiale)

Canada

Inglese (ufficiale) 58,7%, francese (ufficiale) 22%, punjabi 1,4%, italiano 1,3%, spagnolo 1,3%, tedesco 1,3%, cantonese 1,2%, tagalog 1,2%, arabo 1,1%, altro 10,5% (stima 2011)

Cape Verde

Inglese (ufficiale) 58,7%, francese (ufficiale) 22%, punjabi 1,4%, italiano 1,3%, spagnolo 1,3%, tedesco 1,3%, cantonese 1,2%, tagalog 1,2%, arabo 1,1%, altro 10,5% (stima 2011)

Repubblica Centrafricana

Francese (ufficiale), Sangho (lingua franca e lingua nazionale), lingue tribali

Chad

Francese (ufficiale), arabo (ufficiale), Sara (nel sud), più di 120 lingue e dialetti diversi

chili

Spagnolo 99,5% (ufficiale), inglese 10,2%, indigeno 1% (include Mapudungun, Aymara, Quechua, Rapa Nui), altro 2,3%, non specificato 0,2% (stima 2012)

Cina

Cinese standard o mandarino (ufficiale; Putonghua, basato sul dialetto di Pechino), Yue (cantonese), Wu (shanghainese), Minbei (Fuzhou), Minnan (hokkien-taiwanese), Xiang, Gan, dialetti Hakka, lingue minoritarie (vedi Etnia ingresso gruppi)

Colombia

spagnolo (ufficiale)

Comore

Arabo (ufficiale), francese (ufficiale), Shikomoro (ufficiale; una miscela di Swahili e arabo) (Comoriano)

Congo, Repubblica Democratica del

Francese (ufficiale), Lingala (lingua commerciale lingua franca), Kingwana (un dialetto di Kiswahili o Swahili), Kikongo, Tshiluba

Congo, Repubblica di

Francese (ufficiale), Lingala (lingua commerciale lingua franca), Kingwana (un dialetto di Kiswahili o Swahili), Kikongo, Tshiluba

Costa Rica

spagnolo (ufficiale), inglese

Costa d'Avorio

Francese (ufficiale), 60 dialetti nativi di cui Dioula è il più parlato

Croazia

Croato (ufficiale) 95,6%, serbo 1,2%, altro 3% (inclusi ungherese, ceco, slovacco e albanese), non specificato 0,2% (stima 2011)

Cuba

spagnolo (ufficiale)

Cipro

Greco (ufficiale) 80,9%, turco (ufficiale) 0,2%, inglese 4,1%, rumeno 2,9%, russo 2,5%, bulgaro 2,2%, arabo 1,2%, filippino 1,1%, altro 4,3%, non specificato 0,6% (stima 2011)

Repubblica Ceca

Greco (ufficiale) 80,9%, turco (ufficiale) 0,2%, inglese 4,1%, rumeno 2,9%, russo 2,5%, bulgaro 2,2%, arabo 1,2%, filippino 1,1%, altro 4,3%, non specificato 0,6% (stima 2011)

Danimarca

danese, faroese, groenlandese (un dialetto inuit), tedesco (piccola minoranza)

Gibuti

francese (ufficiale), arabo (ufficiale), somalo, afar

dominica

inglese (ufficiale), francese patois

Repubblica Dominicana

spagnolo (ufficiale)

Timor Est

spagnolo (ufficiale)

Ecuador

Spagnolo (castigliano) 93% (ufficiale), quechua 4,1%, altri indigeni 0,7%, straniero 2,2% (stima 2010)

Egitto

Arabo (ufficiale), arabo, inglese e francese ampiamente compresi dalle classi istruite

Il salvatore

Spagnolo (ufficiale), Nawat (tra alcuni amerindi)

Guinea Equatoriale

Spagnolo (ufficiale) 67,6%, altro (include Fang, Bubi, portoghese (ufficiale), francese (ufficiale)) 32,4% (censimento 1994)

Eritrea

tigrino (ufficiale), arabo (ufficiale), inglese (ufficiale), tigre, kunama, afar, altre lingue cuscitiche

Estonia

Estone (ufficiale) 68,5%, russo 29,6%, ucraino 0,6%, altro 1,2%, non specificato 0,1% (stima 2011)

In Swaziland

Inglese (ufficiale, utilizzato per affari governativi), siSwati (ufficiale)

Etiopia

Oromo (lingua di lavoro ufficiale dello Stato di Oromiya) 33,8%, amarico (lingua nazionale ufficiale) 29,3%, somalo (lingua di lavoro ufficiale dello Stato di Sumale) 6,2%, tigrino (Tigrino) (lingua di lavoro ufficiale dello Stato di Tigray) ) 5,9%, Sidamo 4%, Wolaytta 2,2%, Gurage 2%, Afar (lingua di lavoro ufficiale dello Stato di Afar) 1,7%, Hadiyya 1,7%, Gamo 1,5%, Gedeo 1,3%, Opuuo 1,2%, Kafa 1,1%, altro 8,1%, inglese (principale lingua straniera insegnata nelle scuole), arabo (stima 2007)

Figi

Inglese (ufficiale), Fijiano (ufficiale), Hindustani

Finlandia

Finlandese (ufficiale) 87,6%, svedese (ufficiale) 5,2%, russo 1,4%, altro 5,8% (stima 2018)

mappa del Messico con le città

Francia

Francese (ufficiale) 100%, dialetti e lingue regionali in declino (provenzale, bretone, alsaziano, corso, catalano, basco, fiammingo, occitano, piccardo)

Gabon

Francese (ufficiale), Fang, Myene, Nzebi, Bapounou/Eschira, Bandjabi

Gambia

Francese (ufficiale), Fang, Myene, Nzebi, Bapounou/Eschira, Bandjabi

Georgia

Georgiano (ufficiale) 87,6%, azero 6,2%, armeno 3,9%, russo 1,2%, altro 1% (stima 2014)

Germania

tedesco (ufficiale)

nota: il danese, il frisone, il sorabo e il rom sono lingue ufficiali minoritarie; Il basso tedesco, il danese, il frisone settentrionale, il frisone sater, il sorabo inferiore, il sorabo superiore e il romani sono riconosciuti come lingue regionali ai sensi della Carta europea delle lingue regionali o minoritarie

Ghana

Asante 16%, Ewe 14%, Fante 11,6%, Boron (Brong) 4,9%, Dagomba 4,4%, Dangme 4,2%, Dagarte (Dagaba) 3,9%, Kokomba 3,5%, Akyem 3,2%, Ga 3,1%, altro 31,2% ( 2010 stima)

Grecia

Greco (ufficiale) 99%, altro (include inglese e francese) 1%

Grenada

inglese (ufficiale), francese patois

Guatemala

Spagnolo (ufficiale) 69,9%, lingue Maya 29,7% (Q'eqchi' 8,3%, K'iche 7,8%, Mam 4,4%, Kaqchikel 3%, Q'anjob'al 1,2%, Poqomchi' 1%, altro 4%) , altro 0,4% (include Xinca e Garifuna) (stima 2018)

Guinea

Francese (ufficiale), Pular, Maninka, Susu, altre lingue native

Guinea-Bissau

Crioulo (lingua franca), portoghese (ufficiale; largamente usato come seconda o terza lingua), polare (lingua fula), mandingo

Guyana

Inglese (ufficiale), creolo della Guyana, lingue amerindie (comprese le lingue caraibiche e arawak), lingue indiane (comprese le lingue caraibiche Hindustani, un dialetto hindi), cinese (stima 2014)

Haiti

francese (ufficiale), creolo (ufficiale)

Honduras

Spagnolo (ufficiale), dialetti amerindi

Ungheria

Ungherese (ufficiale) 99,6%, inglese 16%, tedesco 11,2%, russo 1,6%, rumeno 1,3%, francese 1,2%, altro 4,2% (stima 2011)

Islanda

islandese, inglese, lingue nordiche, tedesco

India

Hindi 43,6%, bengalese 8%, marathi 6,9%, telugu 6,7%, tamil 5,7%, gujarati 4,6%, urdu 4,2%, kannada 3,6%, odia 3,1%, malayalam 2,9%, punjabi 2,7%, assamese 1,3%, maithili 1,1 %, altro 5,6% (stima 2011)

Indonesia

Bahasa indonesiano (forma ufficiale, modificata del malese), inglese, olandese, dialetti locali (di cui il più parlato è il giavanese)

nota: in Indonesia vengono utilizzate più di 700 lingue

Iran

Persiano farsi (ufficiale), azero e altri dialetti turchi, curdo, gilaki e mazandarani, luri, balochi, arabo

Iraq

Arabo (ufficiale), curdo (ufficiale), turkmeno (un dialetto turco), siriaco (neo-aramaico) e armeno sono ufficiali nelle aree in cui i madrelingua di queste lingue costituiscono la maggioranza della popolazione

Irlanda

Inglese (ufficiale, la lingua generalmente utilizzata), irlandese (gaelico o gaelico) (ufficiale, parlato da circa il 39,8% della popolazione a partire dal 2016; parlato principalmente nelle aree lungo la costa occidentale dell'Irlanda conosciute come gaeltachtai, che sono regioni ufficialmente riconosciute in cui l'irlandese è la lingua predominante)

Israele

Ebraico (ufficiale), Arabo (status speciale secondo la legge israeliana), Inglese (lingua straniera più comunemente usata)

Italia

italiano (ufficiale), tedesco (parti della regione Trentino-Alto Adige sono prevalentemente di lingua tedesca), francese (piccola minoranza francofona in Valle d'Aosta), sloveno (minoranza slovena nell'area triestina-goriziana)

Giamaica

Inglese, patois inglese

Giappone

giapponese

Giordania

Arabo (ufficiale), inglese (ampiamente compreso tra le classi alte e medie)

Kazakistan

Kazako (ufficiale, Qazaq) 83,1% (capire la lingua parlata) e trilingue (kazako, russo, inglese) 22,3% (stima 2017); Russo (ufficiale, utilizzato negli affari di tutti i giorni, designato la 'lingua della comunicazione interetnica') 94,4% (comprende la lingua parlata) (stima 2009)

Kenia

Inglese (ufficiale), Kiswahili (ufficiale), numerose lingue indigene

Kiribati

I-Kiribati, inglese (ufficiale)

Corea del Nord

coreano

Corea del Sud

Coreano, inglese (ampiamente insegnato nelle scuole elementari, medie e superiori)

Kosovo

Albanese (ufficiale) 94,5%, bosniaco 1,7%, serbo (ufficiale) 1,6%, turco 1,1%, altro 0,9% (include rom), non specificato 0,1% (stima 2011)

Kuwait

Arabo (ufficiale), inglese ampiamente parlato

Kirghizistan

Kirghizistan (ufficiale) 71,4%, uzbeko 14,4%, russo (ufficiale) 9%, altro 5,2% (stima 2009)

Laos

Lao (ufficiale), francese, inglese, varie lingue etniche

Lettonia

Lettone (ufficiale) 56,3%, russo 33,8%, altro 0,6% (include polacco, ucraino e bielorusso), non specificato 9,4% (stima 2011)

Libano

Arabo (ufficiale), francese, inglese, armeno

Lesotho

Sesotho (ufficiale) (sotho meridionale), inglese (ufficiale), Zulu, Xhosa

Liberia

Inglese 20% (ufficiale), circa 20 lingue di gruppi etnici, poche delle quali possono essere scritte o utilizzate nella corrispondenza

Libia

arabo (ufficiale), italiano, inglese (tutti ampiamente compresi nelle principali città); Berbero (Nafusi, Ghadamis, Suknah, Awjilah, Tamasheq)

Liechtenstein

Tedesco 91,5% (ufficiale) (alemanno è il dialetto principale), italiano 1,5%, turco 1,3%, portoghese 1,1%, altro 4,6% (stima 2015)

Lituania

Lituano (ufficiale) 82%, russo 8%, polacco 5,6%, altro 0,9%, non specificato 3,5% (stima 2011)

Lussemburgo

Lussemburghese (lingua ufficiale amministrativa e giudiziaria e lingua nazionale (vernacolo parlato)) 55,8%, portoghese 15,7%, francese (lingua ufficiale amministrativa, giudiziaria e legislativa) 12,1%, tedesco (lingua ufficiale amministrativa e giudiziaria) 3,1%, italiano 2,9% , inglese 2,1%, altro 8,4% (stima 2011)

Madagascar

francese (ufficiale), malgascio (ufficiale), inglese

Malawi

Inglese (ufficiale), Chewa (comune), Lambya, Lomwe, Ngoni, Nkhonde, Nyakyusa, Nyanja, Sena, Tonga, Tumbuka, Yao

Malaysia

Bahasa Malaysia (ufficiale), inglese, cinese (cantonese, mandarino, hokkien, hakka, hainan, foochow), tamil, telugu, malayalam, panjabi, tailandese

nota: la Malesia ha 134 lingue viventi - 112 lingue indigene e 22 lingue non indigene; nella Malesia orientale ci sono diverse lingue indigene; i più parlati sono Iban e Kadazan

Maldive

Dhivehi (ufficiale, dialetto singalese, scrittura derivata dall'arabo), inglese (parlato dalla maggior parte dei funzionari governativi)

Mali

Francese (ufficiale), Bambara 46,3%, Peuhl/Foulfoulbe 9,4%, Dogon 7,2%, Maraka/Soninke 6,4%, Malinke 5,6%, Sonrhai/Djerma 5,6%, Minianka 4,3%, Tamacheq 3,5%, Senoufo 2,6%, Bobo 2,1% , non specificato 0,7%, altro 6,3% (stima 2009)

Malta

Maltese (ufficiale) 90,1%, inglese (ufficiale) 6%, multilingue 3%, altro 0,9% (stima 2005)

Isole Marshall

Marshallese (ufficiale) 98,2%, altre lingue 1,8% (censimento 1999)

Mauritania

Arabo (ufficiale e nazionale), Pular, Soninke, Wolof (tutte le lingue nazionali), Francese

Mauritius

creolo 86,5%, bhojpuri 5,3%, francese 4,1%, due lingue 1,4%, altro 2,6% (include inglese, lingua ufficiale dell'Assemblea nazionale, parlata da meno dell'1% della popolazione), 0,1% non specificato (2011 est.)

Messico

Spagnolo solo 92,7%, spagnolo e lingue indigene 5,7%, indigeno solo 0,8%, non specificato 0,8% (2005)

nota: le lingue indigene includono varie lingue maya, nahuatl e altre lingue regionali

Micronesia

Spagnolo solo 92,7%, spagnolo e lingue indigene 5,7%, indigeno solo 0,8%, non specificato 0,8% (2005)

Moldavia

mappa della paupa nuova guinea

Moldavo/rumeno 80,2% (ufficiale) (il 56,7% identifica la propria lingua madre come moldavo, che è praticamente la stessa del rumeno; il 23,5% identifica il rumeno come lingua madre), russo 9,7%, gagauzo 4,2% (una lingua turca), ucraino 3,9%, bulgaro 1,5%, rom 0,3%, altro 0,2% (stima 2014)

Monaco

francese (ufficiale), inglese, italiano, monegasco

Mongolia

90% mongolo (ufficiale) (predomina il dialetto Khalkha), turco, russo (1999)

Montenegro

serbo 42,9%, montenegrino (ufficiale) 37%, bosniaco 5,3%, albanese 5,3%, serbo-croato 2%, altro 3,5%, non specificato 4% (stima 2011)

Marocco

Arabo (ufficiale), lingue berbere (Tamazight (ufficiale), Tachelhit, Tarifit), francese (spesso la lingua degli affari, del governo e della diplomazia)

Mozambico

Makhuwa 26,1%, Portoghese (ufficiale) 16,6%, Tsonga 8,6%, Sea 8,1, Sena 7,1%, Lomwe 7,1%, Chuwabo 4,7%, Ndau 3,8%, Tswa 3,8%, altre lingue mozambicane 11,8%, altre 0,5%, non specificato 1,8 % (stima 2017)

Birmania

Makhuwa 26,1%, Portoghese (ufficiale) 16,6%, Tsonga 8,6%, Sea 8,1, Sena 7,1%, Lomwe 7,1%, Chuwabo 4,7%, Ndau 3,8%, Tswa 3,8%, altre lingue mozambicane 11,8%, altre 0,5%, non specificato 1,8 % (stima 2017)

Namibia

Lingue Oshiwambo 49,7%, Nama/Damara 11%, lingue Kavango 10,4%, afrikaans 9,4% (anche una lingua comune), lingue Herero 9,2%, lingue Zambesi 4,9%, inglese (ufficiale) 2,3%, altre lingue africane 1,5%, altre Lingue europee 0,7%, altro 1% (stima 2016)

Nauru

Nauruan 93% (ufficiale, una lingua distinta delle isole del Pacifico), inglese 2% (ampiamente compreso, parlato e utilizzato per la maggior parte degli scopi governativi e commerciali), altro 5% (include I-Kiribati 2% e cinese 2%) (2011 est .)

Nepal

Nepalese (ufficiale) 44,6%, Maithali 11,7%, Bhojpuri 6%, Tharu 5,8%, Tamang 5,1%, Newar 3,2%, Bajjika 3%, Magar 3%, Doteli 3%, Urdu 2,6%, Avadhi 1,9%, Limbu 1,3% , Gurung 1,2%, Baitadeli 1%, altro 6,4%, non specificato 0,2% (stima 2011)

Olanda

Olandese (ufficiale)

nota: il frisone è una lingua ufficiale nella provincia di Fryslan; Il frisone, il basso sassone, il limburgo, il rom e lo yiddish hanno uno status protetto dalla Carta europea delle lingue regionali o minoritarie; L'olandese è la lingua ufficiale dei tre comuni speciali dei Paesi Bassi caraibici; L'inglese è una lingua regionale riconosciuta a Sint Eustatius e Saba; Il papiamento è una lingua regionale riconosciuta a Bonaire

Nuova Zelanda

inglese (ufficiale de facto) 95,4%, maori (ufficiale de jure) 4%, samoano 2,2%, cinese settentrionale 2%, hindi 1,5%, francese 1,2%, yue 1,1%, lingua dei segni neozelandese (ufficiale de jure) .5 %, altro o non dichiarato 17,2% (stima 2018)

Nicaragua

Spagnolo (ufficiale) 95,3%, Miskito 2,2%, Meticcio della costa caraibica 2%, altro 0,5% (stima 2005)

Niger

Francese (ufficiale), Hausa, Djerma

Nigeria

Inglese (ufficiale), Hausa, Yoruba, Igbo (Ibo), Fulani, oltre 500 lingue indigene aggiuntive

Macedonia del Nord

macedone (ufficiale) 66,5%, albanese 25,1%, turco 3,5%, rom 1,9%, serbo 1,2%, altro (include arumeno (Vlach) e bosniaco) 1,8% (stima 2002)

Norvegia

Bokmal norvegese (ufficiale), Nynorsk norvegese (ufficiale), piccole minoranze di lingua sami e finlandese

Oman

Arabo (ufficiale), inglese, baluchi, swahili, urdu, dialetti indiani

Pakistan

Punjabi 48%, Sindhi 12%, Saraiki (una variante Punjabi) 10%, Pashto (nome alternativo, Pashtu) 8%, Urdu (ufficiale) 8%, Balochi 3%, Hindko 2%, Brahui 1%, Inglese (ufficiale; lingua franca dell'élite pakistana e della maggior parte dei ministeri del governo), Burushaski e altro 8%

Palau

Palauan (ufficiale sulla maggior parte delle isole) 65,2%, altro micronesiano 1,9%, inglese (ufficiale) 19,1%, filippino 9,9%, cinese 1,2%, altro 2,8% (stima 2015)

Stato palestinese (proposto)

Palauan (ufficiale sulla maggior parte delle isole) 65,2%, altro micronesiano 1,9%, inglese (ufficiale) 19,1%, filippino 9,9%, cinese 1,2%, altro 2,8% (stima 2015)

Panama

Spagnolo (ufficiale), lingue indigene (incluso Ngabere (o Guaymi), Buglere, Kuna, Embera, Wounaan, Naso (o Teribe) e Bri Bri), creolo inglese panamense (simile al creolo inglese giamaicano; un misto di inglese e spagnolo con elementi di Ngabere; noto anche come Guari Guari e Colon Creole), Inglese, Cinese (Yue e Hakka), Arabo, Creolo Francese, Altro (Yiddish, Ebraico, Coreano, Giapponese)

Papua Nuova Guinea

Tok Pisin (ufficiale), inglese (ufficiale), Hiri Motu (ufficiale), parlate circa 839 lingue indigene (circa il 12% del totale mondiale); molte lingue hanno meno di 1.000 parlanti

Paraguay

Spagnolo (ufficiale) e guarani (ufficiale) 46,3%, solo guarani 34%, solo spagnolo 15,2%, altro (include portoghese, tedesco, altre lingue indigene) 4,1%, nessuna risposta 0,4% (stima 2012)

Perù

Spagnolo (ufficiale) 82,9%, Quechua (ufficiale) 13,6%, Aymara (ufficiale) 1,6%, Ashaninka 0,3%, altre lingue native (include un gran numero di lingue amazzoniche minori) 0,8%, altro (include lingue straniere e lingua dei segni) 0,2%, nessuno 0,1%, non specificato 0,7% (stima 2017)

Filippine

filippino non specificato (ufficiale; basato su tagalog) e inglese (ufficiale); otto dialetti principali - Tagalog, Cebuano, Ilocano, Hiligaynon o Ilonggo, Bicol, Waray, Pampango e Pangasinan

Polonia

Polacco (ufficiale) 98,2%, Slesia 1,4%, altro 1,1%, non specificato 1,3% (stima 2011)

Portogallo

Portoghese (ufficiale), Mirandese (ufficiale, ma usato localmente)

Qatar

Arabo (ufficiale), inglese comunemente usato come seconda lingua

Romania

Rumeno (ufficiale) 85,4%, ungherese 6,3%, rom 1,2%, altro 1%, non specificato 6,1% (stima 2011)

Russia

Russo (ufficiale) 85,7%, tataro 3,2%, ceceno 1%, altro 10,1% (stima 2010)

Ruanda

Kinyarwanda (ufficiale, volgare bantu universale) 93,2%, francese (ufficiale)<.1, English (official) <.1, Swahili/Kiswahili (official, used in commercial centers) <.1, more than one language, other 6.3%, unspecified 0.3% (2002 est.)

St. Kitts e Nevis

Sinhala (lingua ufficiale e nazionale) 87%, Tamil (lingua ufficiale e nazionale) 28,5%, inglese 23,8% (stima 2012)

Ns. Lucia

Sinhala (lingua ufficiale e nazionale) 87%, Tamil (lingua ufficiale e nazionale) 28,5%, inglese 23,8% (stima 2012)

la persona più giovane mai eletta presidente è stata

St. Vincent e Grenadine

Sinhala (lingua ufficiale e nazionale) 87%, Tamil (lingua ufficiale e nazionale) 28,5%, inglese 23,8% (stima 2012)

Samoa

Samoano (polinesiano) (ufficiale) 91,1%, somoano/inglese 6,7%, inglese (ufficiale) 0,5%, altro 0,2%, non specificato 1,6% (stima 2006)

San Marino

italiano

Quindi Tom e Principe

Portoghese 98,4% (ufficiale), Forro 36,2%, Cabo Verdian 8,5%, Francese 6,8%, Angolare 6,6%, Inglese 4,9%, Lunguie 1%, altro (inclusa la lingua dei segni) 2,4% (stima 2012)

Saudi Arabia

Arabo (ufficiale)

Senegal

French (ufficiale), Wolof, Jump, Jola, Mandinka, Serer, Soninke

Serbia

serbo (ufficiale) 88,1%, ungherese 3,4%, bosniaco 1,9%, rom 1,4%, altro 3,4%, non dichiarato o sconosciuto 1,8% (stima 2011)

Seychelles

Creolo delle Seychelles (ufficiale) 89,1%, inglese (ufficiale) 5,1%, francese (ufficiale) 0,7%, altro 3,8%, non specificato 1,4% (stima 2010)

Sierra Leone

Inglese (ufficiale, uso regolare limitato alla minoranza alfabetizzata), Mende (principale vernacolo nel sud), Temne (principale vernacolo nel nord), Krio (creolo di base inglese, parlato dai discendenti degli schiavi giamaicani liberati che si stabilirono nel Freetown, lingua franca e prima lingua per il 10% della popolazione ma compresa dal 95%)

Singapore

Inglese (ufficiale) 36,9%, mandarino (ufficiale) 34,9%, altri dialetti cinesi (include hokkien, cantonese, teochew, hakka) 12,2%, malese (ufficiale) 10,7%, tamil (ufficiale) 3,3%, altro 2% (2015 est .)

Slovacchia

Slovacco (ufficiale) 78,6%, ungherese 9,4%, rom 2,3%, ruteno 1%, altro o non specificato 8,8% (stima 2011)

Slovenia

Sloveno (ufficiale) 91,1%, serbo-croato 4,5%, altro o non specificato 4,4%, italiano (ufficiale, solo nei comuni in cui risiedono le comunità nazionali italiane), ungherese (ufficiale, solo nei comuni in cui risiedono le comunità nazionali ungheresi) (censimento 2002)

Isole Salomone

pidgin melanesiano (in gran parte del paese è lingua franca), inglese (ufficiale ma parlato solo dall'1%-2% della popolazione), 120 lingue indigene

Somalia

somalo (ufficiale, secondo la Carta federale di transizione del 2012), arabo (ufficiale, secondo la Carta federale di transizione del 2012), italiano, inglese

Sud Africa

isiZulu (ufficiale) 24,7%, isiXhosa (ufficiale) 15,6%, afrikaans (ufficiale) 12,1%, Sepedi (ufficiale) 9,8%, Setswana (ufficiale) 8,9%, inglese (ufficiale) 8,4%, Sesotho (ufficiale) 8%, Xitsonga (ufficiale) 4%, SiSwati (ufficiale) 2,6%, Tshivenda (ufficiale) 2,5%, isiNdebele (ufficiale) 1,6%, altro (include le lingue Khoi, Nama e San) 1,9% (stima 2017)

Sudan del Sud

Inglese (ufficiale), arabo (include varianti Juba e sudanese), le lingue regionali includono Dinka, Nuer, Bari, Zande, Shilluk

Spagna

Castigliano spagnolo (ufficiale a livello nazionale) 74%, catalano (ufficiale in Catalogna, Isole Baleari e Comunità Valenciana (dove è noto come valenciano)) 17%, galiziano (ufficiale in Galizia) 7%, basco (ufficiale nei Paesi Baschi Paese e nell'area di lingua basca della Navarra) 2%, Aranese (ufficiale nell'angolo nord-ovest della Catalogna (Vall d'Aran) insieme a Catalan,<5,000 speakers)

Sri Lanka

Sinhala (lingua ufficiale e nazionale) 87%, Tamil (lingua ufficiale e nazionale) 28,5%, inglese 23,8% (stima 2012)

Sudan

Arabo (ufficiale), inglese (ufficiale), nubiano, Ta Bedawie, Fur

Suriname

Olandese (ufficiale), inglese (ampiamente parlato), Sranang Tongo (Suriname, a volte chiamato Taki-Taki, è la lingua nativa dei creoli e di gran parte della popolazione più giovane ed è lingua franca tra le altre), Caribbean Hindustani (un dialetto dell'hindi) , giavanese

Svezia

Svedese (ufficiale)

Svizzera

tedesco (o tedesco svizzero) (ufficiale) 62,6%, francese (ufficiale) 22,9%, italiano (ufficiale) 8,2%, inglese 5,4%, portoghese 3,7%, albanese 3,2%, serbo-croato 2,5%, spagnolo 2,4%, romancio ( ufficiale) 0,5%, altro 7,7% (stima 2017)

Siria

Arabo (ufficiale), curdo, armeno, aramaico, circasso, francese, inglese

Taiwan

Cinese mandarino (ufficiale), taiwanese (Min Nan), dialetti Hakka, circa 16 lingue indigene

Tagikistan

Tagiko (ufficiale) 84,4%, uzbeko 11,9%, kirghiso 0,8%, russo 0,5%, altro 2,4% (stima 2010)

Tanzania

Kiswahili o Swahili (ufficiale), Kiunguja (nome per Swahili a Zanzibar), inglese (ufficiale, lingua principale del commercio, dell'amministrazione e dell'istruzione superiore), arabo (ampiamente parlato a Zanzibar), molte lingue locali

Tailandia

Tailandese (ufficiale) solo il 90,7%, tailandese e altre lingue 6,4%, solo altre lingue 2,9% (include malese, birmano) (2010 est.)

Andare

Francese (ufficiale, la lingua del commercio), Ewe e Mina (le due principali lingue africane del sud), Kabye (a volte scritto Kabiye) e Dagomba (le due principali lingue africane del nord)

Tonga

Tongano e inglese 76,8%, tongano, inglese e altre lingue 10,6%, solo tongano (ufficiale) 8,7%, solo inglese (ufficiale) 0,7%, altro 1,7%, nessuno 2,2% (stima 2016)

Trinidad e Tobago

Inglese (ufficiale), inglese creolo di Trinidad, inglese creolo di Tobagonian, Hindustani caraibico (un dialetto dell'hindi), francese creolo di Trinidad, spagnolo, cinese

Tunisia

arabo (ufficiale, una delle lingue di commercio), francese (commercio), berbero (tamazight)

tacchino

Turco (ufficiale), curdo, altre lingue minoritarie

Turkmenistan

turkmeno (ufficiale) 72%, russo 12%, uzbeko 9%, altro 7%

Tuvalu

Tuvaluan (ufficiale), inglese (ufficiale), samoano, Kiribati (sull'isola di Nui)

Uganda

inglese (lingua ufficiale, insegnata nelle scuole, usata nei tribunali e dalla maggior parte dei giornali e da alcune trasmissioni radiofoniche), Ganda o Luganda (la più diffusa delle lingue Niger-Congo e la lingua più usata nella capitale), altro Niger -Lingue del Congo, lingue nilo-sahariane, swahili (ufficiale), arabo

Ucraina

Ucraino (ufficiale) 67,5%, russo (lingua regionale) 29,6%, altro (include piccole minoranze di lingua tartara di Crimea, moldava/rumeno e ungherese) 2,9% (stima 2001)

Emirati Arabi Uniti

Arabo (ufficiale), inglese, hindi, malayalam, urdu, pashto, tagalog, persiano

Regno Unito

inglese

nota: sono lingue regionali riconosciute: lo scozzese (circa il 30% della popolazione della Scozia), il gaelico scozzese (circa 60.000 parlanti in Scozia), il gallese (circa il 20% della popolazione del Galles), l'irlandese (circa il 10% della popolazione dell'Irlanda del Nord), Cornish (circa 2.000 a 3.000 persone in Cornovaglia) (2012 est.)

stati Uniti

solo inglese 78,2%, spagnolo 13,4%, cinese 1,1%, altro 7,3% (stima 2017)

nota: i dati rappresentano la lingua parlata in casa; gli Stati Uniti non hanno una lingua nazionale ufficiale, ma l'inglese ha acquisito uno status ufficiale in 32 dei 50 stati; L'hawaiano è una lingua ufficiale nello stato delle Hawaii e 20 lingue indigene sono ufficiali in Alaska

Uruguay

spagnolo (ufficiale)

Uzbekistan

Uzbeko (ufficiale) 74,3%, russo 14,2%, tagiko 4,4%, altro 7,1%

Vanuatu

lingue locali (più di 100) 63,2%, Bislama (ufficiale; creolo) 33,7%, inglese (ufficiale) 2%, francese (ufficiale) 0,6%, altro 0,5% (stima 2009)

Città del Vaticano (Santa Sede)

italiano, latino, francese, varie altre lingue

Venezuela

Spagnolo (ufficiale), numerosi dialetti indigeni

Vietnam

Vietnamita (ufficiale), inglese (sempre preferito come seconda lingua), alcune lingue francesi, cinesi e khmer, delle zone di montagna (mon-khmer e malese-polinesiano)

Sahara occidentale (stato proposto)

Arabo standard, arabo Hassaniya, arabo marocchino, berbero, spagnolo, francese

Yemen

Arabo (ufficiale)

Zambia

Bemba 33,4%, Nyanja 14,7%, Tonga 11,4%, Lozi 5,5%, Chewa 4,5%, Nsenga 2,9%, Tumbuka 2,5%, Lunda (Nord Ovest) 1,9%, Kaonde 1,8%, Lala 1,8%, Lamba 1,8%, Inglese ( inglese) ufficiale) 1,7%, Luvale 1,5%, Mambwe 1,3%, Namwanga 1,2%, Lenje 1,1%, Bisa 1%, altro 9,7%, non specificato 0,2% (stima 2010)

Zimbabwe

Shona (ufficiale; il più parlato), Ndebele (ufficiale, il secondo più parlato), inglese (ufficiale; tradizionalmente usato per affari ufficiali), 13 lingue minoritarie (ufficiali; include Chewa, Chibarwe, Kalanga, Koisan, Nambya, Ndau , Shangani , lingua dei segni, Sotho, Tonga, Tswana, Venda e Xhosa)

Le migliori sedie in circolazione

Passare molto tempo in casa?

Abbiamo studiato le cose principali che dovresti considerare quando acquisti una sedia da scrivania e abbiamo scelto le migliori sedie del 2020 in base alle tue esigenze.

SIEDITI
Capitali del mondo Paesi Etnia e razza per paesi
Capitali del mondo Etnia e razza per paesi