Proprio quando Colombo ha 'scoperto' l'America? E dov'era?

proprio dove Era Colombo?

Cristoforo Colombo



I viaggi

Primo viaggio,
1492-1493

San Salvador, Bahamas
Cuba
Hispaniola

Secondo viaggio,
1493-1494

dominica
Hispaniola
Guadalupa
Antica
Porto Rico
Cuba
Giamaica

Terza Spedizione,
1498-1500

San Vincenzo
Grenada Trinidad
Margherita
Venezuela

Quarta spedizione,
1502-1504

Ns. Lucia
Martinica
Honduras
Nicaragua
Costa Rica
Panama

1/3 di tazza è uguale

Link correlati

  • Colombo e altri esploratori
  • Biografia di Cristoforo Colombo
  • Quiz: Esploratori

Cristoforo Colombo , naturalmente, pensava di essere arrivato nelle 'Indie', un antico nome per l'Asia (sebbene la frase 'le Indie Orientali' sia ancora spesso usata in riferimento storico alle isole del sud-est asiatico). Usando Marco Polo viaggi tra le altre fonti, Colombo calcolò che il suo viaggio lo avrebbe condotto nel Catai ( Cina ), Cipango ( Giappone ), le Isole delle Spezie (le Molluche), e India .

Se Colombo non ha scoperto l'America, allora chi l'ha fatto?

Molte persone hanno fatto notare che Colombo non avrebbe potuto 'scoprire' l'America poiché c'erano già centinaia di nazioni che vivevano lì. È vero. Colombo ha semplicemente fatto conoscere agli europei l'esistenza del Nord America. Ma, anche allora, non fu il primo straniero ad arrivare nel Nuovo Mondo. In un momento sconosciuto del passato, i polinesiani probabilmente entrarono in contatto con i popoli nativi del Sud America; la patata dolce sembra sia migrata dall'Asia al Sud America, probabilmente a causa del trasporto di marinai polinesiani.

I primi europei ad arrivare furono i vichinghi dalla Groenlandia. Probabilmente guidati dall'esploratore Leif Erikson, i marinai norreni fondarono la prima colonia nell'attuale Terranova, in Canada. E, se per America intendiamo gli Stati Uniti, Colombo non ha mai messo piede in nessuna parte degli Stati Uniti moderni.

Una barca lenta verso la Cina

L'esploratore italiano Colombo, genovese, lasciò la sua casa per viaggiare attraverso l'Europa alla ricerca di mecenati. Non è stato in grado di raccogliere fondi in Italia, quindi ha fatto appello al Portogallo. Contrariamente a un mito popolare popolare, non stava cercando di dimostrare che la Terra fosse rotonda; la maggior parte delle persone istruite conosceva ormai la forma della Terra. Infatti, quando i portoghesi si sono rifiutati di finanziare il suo viaggio, hanno affermato che stava sottovalutando quanto tempo ci sarebbe voluto per navigare attraverso il mondo verso l'Asia. Così, lasciò Lisbona e si appellò alla regina Isabella di Castiglia e a suo marito il re Ferdinando, i monarchi di Spagna. A metà del XV secolo, la Spagna aveva colonizzato le Isole Canarie al largo della costa africana e stavano cercando di continuare la loro espansione coloniale.

Il supporto più famoso della corona includeva tre caravelle, la Nia, la Pinta e la Santa Maria.

Dopo essere sbarcato su una piccola isola il 12 ottobre 1492, in quelle che credeva fossero le Indie, Colombo navigò lungo la costa di Cuba, certo di aver finalmente raggiunto il continente del Catai. Questo è il motivo per cui il Columbus Day negli Stati Uniti si celebra il secondo lunedì di ottobre (anche se la vacanza è sempre più controversa ).

Cercò invano le magnifiche città Marco Polo aveva descritto, sperando di consegnare una lettera dei monarchi spagnoli al 'grande Khan', l'imperatore cinese. 'Dopo', scrisse Colombo il 21 ottobre, 'farò vela per un'altra isola molto grande che credo sia Cipango, secondo le indicazioni che ricevo dagli indiani di bordo'. Il Giappone di Colombo si rivelò l'isola di Hispaniola.

Rifiuto di chiedere indicazioni stradali

Tre viaggi dopo, Colombo sosteneva ancora risolutamente di aver raggiunto l'Asia nonostante le crescenti prove contrarie. Amerigo Vespucci Il viaggio del 1501 lungo la costa del Sud America convinse la maggior parte degli esploratori e dei loro mecenati che esisteva un enorme continente inesplorato attraverso l'Atlantico? Nuovo mondo , il nuovo mondo. Colombo, però, morì nel 1506 insistendo ancora di aver trovato una nuova via per l'Asia.

La prima importante colonia caraibica fu fondata a La Hispaniola, l'isola che oggi ospita la Repubblica Dominicana e Haiti. Ma la posizione dell'approdo di Colombo nel Nuovo Mondo è ancora controversa.

Mappa di Colombo

Il punto di arrivo di Colombo nel Nuovo Mondo è ancora controverso.

Dov'è San Salvador nel Nuovo Mondo?

Ma la confusione su dove sbarcò Colombo nel Nuovo Mondo non è stata limitata all'esploratore stesso. Per secoli gli studiosi hanno discusso animatamente su dove Colombo mise piede per la prima volta nell'emisfero occidentale, la cosiddetta controversia sull'approdo.

Tutti hanno convenuto che Colombo arrivò su un'isola delle Bahamas che chiamò San Salvador (gli abitanti nativi americani, gli Arawak, chiamavano l'isola Guanahani). Ma dozzine di isole diverse sono state sbandierate da numerosi storici come la vera San Salvador. I tre concorrenti più popolari sono stati Watling's Island (oggi San Salvador), Cat Island e Grand Turk (che oggi non fa più parte delle Bahamas).

Guanahani/Watlings/San Salvador

Più di 500 anni dopo, non c'è ancora una risposta definitiva alla domanda sull'approdo, ma il consenso generale è che Colombo sbarcò su quella che era conosciuta fino al 1926 come Watlings Island. L'isola prende il nome da un pirata locale famoso per la sua devozione: il saccheggio e il saccheggio erano severamente vietati la domenica. I residenti di Watlings ribattezzarono la loro isola San Salvador nel 1926, immaginando che il nome giusto fosse la chiave per la loro pretesa di essere l'isola di Colombo.

Il 400° Centenario

Tra i primi storici coinvolti nella controversia sull'approdo c'era Washington Irving , il cui volume, Vita e viaggi di Cristoforo Colombo (1828), suggerì che l'esploratore fosse sbarcato per la prima volta su Cat Island, a nord-est di Watlings. All'avvicinarsi del 400° anniversario dell'arrivo di Colombo nel Nuovo Mondo, fu commissionata un'indagine speciale su varie isole delle Bahamas, con lo scopo di chiarire una volta per tutte la controversia. Il rapporto, tuttavia, ha appena sottolineato quanto confusa fosse diventata la controversia:

. . .Nessun due investigatori sono d'accordo sul primo approdo senza essere in disaccordo sul secondo; e se coincidono con la prima, è solo per cadere sulla quarta.
? Federico A. Ober, Sulla scia di Colombo (1893)

Non solo un'altra bella isola

La difficoltà nell'individuare il primo sbarco di Colombo è in parte il risultato delle informazioni approssimative fornite nel registro del suo capitano. L'isola è descritta come grande, pianeggiante e con una laguna, e come tutte le altre isole che incontra, 'queste terre sono i paesi più fertili, temperati, pianeggianti e belli del mondo'. Con così poco da fare, è facile argomentare a favore di quasi tutte le bellissime lagune delle Bahamas.

Un'altra difficoltà è la mancanza di prove archeologiche. Colombo sbarcò solo brevemente sull'isola: era molto più interessato a trasferirsi in parti più ricche e promettenti delle Indie. Nessuna traccia definitiva della sua presenza è stata scoperta. E sebbene un certo numero di mappe antiche mostri l'isola di Guanahani, l'isola si trova in varie località a seconda dei capricci del cartografo.

Altri litigi per il centenario

Nel 1986, la controversia sull'approdo divenne di nuovo tempestosa. Con l'avvicinarsi del 500° centenario di Colombo, National Geographic ha presentato un argomento sofisticato sostenendo che Samana Cay era la vera isola dello sbarco di Colombo. Questo ha agitato le acque, ma la maggior parte degli storici ha sostenuto che Watlings/San Salvador fosse il vero approdo.

Colombo ha dormito qui

Il che è una conclusione perfettamente gradevole secondo i 539 abitanti di San Salvador, che dipendono dal turismo di ispirazione colombiana per il loro sostentamento. Gli odierni san salvadoregni sono i discendenti di schiavi liberati: gli indigeni, gli Arawak, furono tutti uccisi o morirono di malattia durante la colonizzazione spagnola. L'isola vanta 'Discovery Bay', dove Colombo avrebbe fatto il suo primo sbarco, il ristorante 'Tre navi' e un Club Med per gli appassionati di storia sibaritica.

mappa del paese della Colombia

Altre caratteristiche di Cristoforo Colombo